Maria Grazia Mammuccini

Maria Grazia Mammuccini

Imprenditrice agricola e Amministratore Unico della Società Agricola Nuova Agricoltura che gestisce in Toscana un’azienda vitivinicola e olivicola a conduzione biologica.
Da giugno 2019 assume la carica di Presedente di FederBio. Dal 2015 a giugno 2019 ha fatto parte dell’Ufficio di Presidenza di FederBio, Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica.
È Portavoce della Coalizione Italiana StopGlifosato alla quale aderiscono 52 Associazioni ambientaliste, dell’agricoltura biologica e biodinamica e dei consumatori e coordinatrice della Campagna “Cambia la Terra – No ai pesticidi. Sì al biologico”.
È socio corrispondente dell’Accademia dei Georgofili, dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali.
Per 5 anni, dal 2011 al 2016 Vicepresidente di Navdanya International, associazione onlus per la difesa dei semi locali, della biodiversità e dei piccoli agricoltori presieduta dalla scienziata ambientalista indiana Vandana Shiva. Dal 2011 al 2015 Coordinatrice del Comitato Scientifico della Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica (FIRAB) e da settembre 2013 a dicembre 2014 Vicepresidente dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica (AIAB).
Componente per dieci anni dal 2001 al 2011 del Consiglio di Amministrazione del CRA (Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura) Istituzione scientifica nazionale del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Per 15 anni, dal 1995 al 2010, ha diretto l’Arsia – Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione nel settore Agricolo-Forestale – ente strumentale della Regione Toscana per il collegamento tra la ricerca le imprese ed il territorio. Per la Regione Toscana ha coordinato iniziative di carattere internazionale quali la Commissione Internazionale per il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura, la Fondazione Slow Food per la Biodiversità e a livello nazionale la Rete Interregionale per la Ricerca Agraria e Forestale. Dal 1990 al 1995 è Vice-presidente della Commissione Agricoltura e Foreste del Consiglio Regionale della Toscana e componente della Commissione di controllo e vigilanza sulla gestione del patrimonio e del bilancio della Regione. Consigliere Regionale dal 1987 al 1995, componente della Commissione Agricoltura e Foreste.